Il PLURUBALL: non solo un materiale da imballaggio!

gamification
GAMIFICATION: quando il brand gioca coi consumatori!
23 Giugno 2021
prodotti flop
Marketing fallimentare: i più noti esempi di “prodotti flop”
18 Ottobre 2021

A volte anche i materiali meno “pregiati” possono rivelare piacevoli sorprese quando si tratta di packaging e gadgetistica.

Un esempio è certamente il pluriball, il comune foglio di polietilene con bolle d’aria (le famose “palline” che tutti almeno una volta ci siamo divertiti a far scoppiare!). Forse il più usato tra i materiali da imballaggio, è comunemente usato per proteggere le merci da graffi, urti e agenti esterni come l’umidità.

Un materiale che spesso tende ad essere sottovalutato perché in realtà si presta anche ad altri utilizzi, ben più creativi e soddisfacenti: si trova infatti in varie colorazioni e può essere abbinato ad altri tessuti o materaliali.

Noi ad esempio lo abbiamo scelto in più occasioni per realizzare shopper e confezioni natalizie, per noi o per i nostri clienti! Qualche esempio?

  • Shopper portacampioni per Permess
  • Confezione portaoggetti per Capocchi e Benedetti
  • Confezione natalizia per Officine ADV